advertisement

Murcia, cosa fare e cosa vedere

regione murcia
advertisement

Murcia è conosciuta come l’Orto d’Europa, grazie ai numerosi orti e frutteti presenti nella città, e per tale ragione è tra le città spagnole maggiormente “green”.

Anche se non è tra le prime scelte quando si pianifica un’escursione europea, è importante riconoscere il potenziale della città di Murcia, che offre storia, cultura, divertimento e una vivace tradizione gastronomica. Ecco cosa fare e cosa vedere a Murcia.

Dove si trova Murcia

Murcia è una città situata nella Spagna meridionale ed è inoltre capitale della comunità autonoma di Murcia. Si distingue per l’alta popolosità e il vasto commercio territoriale. Se l’idea è quella di pianificare una vacanza nel sud-est della Penisola iberica, allora Murcia non può e non dev’essere ignorata perché, sebbene non rappresenti la prima scelta spagnola, non deluderà le aspettative.

Cosa vedere a Murcia

Murcia è una città spagnola soggetta alle influenze culturali musulmane e romane. La città è stata fondata dai Cartaginesi proprio su un antico insediamento romano e ancora oggi, passeggiando per il centro storico della città, è possibile ritrovare piccoli tesori e monumenti dall’intramontabile fascino: dalla cattedrale alla sua università, che è tra le più rinomate nel continente.

Cattedrale di Murcia

Per conoscere a fondo storia e tradizione di una città è fondamentale visitare la cattedrale principale. La Cattedrale di Murcia è imponente e cattura anche l’occhio meno attento per grandezza e stile mixato della facciata. Si tratta della Cattedrale di Santa Maria e si trova in Plaza del Cardenal Belluga.

Fu edificata tra il 1390 e il 1460 circa e andò a sostituire un’antica moschea. Il monumento presenta una facciata e un interno nelle quali confluiscono diversi stili architettonici e in particolare l’impronta barocca spagnola. Al suo interno prevale lo stile gotico e di rilievo è la cupola neoclassica. Il campanile di 95 metri costituisce ancora oggi il simbolo distintivo dell’imponente cattedrale.

Palazzo Episcopale di Murcia

Dopo aver visitato la cattedrale è possibile passare al Palazzo Episcopale di Murcia, situato sempre i Plaza del Cardenal Belluga. A commissionarlo fu il vescovo Mateo nel XVIII secolo e oggi rappresenta uno dei monumenti storici di maggiore rilievo e Murcia.

Anche in questo caso a rendere unica la costruzione è la struttura stilistica. Nello stile architettonico confluiscono manierismo italiano e e elementi rinascimentali. La facciata color rosso mattone è in assoluto il punto di forza della struttura.

Glorieta de España e l’Ayuntamiento di Murcia

Un altro luogo dai vivaci colori e portatore della tradizionale storia della città è la Glorieta de España, la piazza tra il centro storico e il fiume Segura. Si tratta di una passeggiata pedonale che renderà il soggiorno a Murcia indimenticabile. Nella piazza è situato anche l’Ayuntamiento di Murcia, il palazzo municipale.

Puente de los Peligros o Puente Viejo a Murcia

Il Puente de los Peligros è il ponte più antico della città di Murcia ed è quello che permette di attraversare il fiume Segura e raggiungere il centro storico. Questo ponte è noto anche come Puente Viejo o ponte vecchio, per distinguere l’antica costruzione dal Puente Nuevo, moderno e realizzato nel 1901.

Il deserto dell’Abanilla

Il deserto dell’Abanilla è un paesaggio arido sviluppato sui monti dell’Atlante. Il luogo ha estremo fascino in quanto racconta la storia di un mare scomparso circa 10 milioni di anni fa. I rilievi naturali hanno un fascino intramontabile e ancora oggi catturano un gran numero di visitatori.

Monastero di Santa Clara la Real a Murcia

Per conoscere a fondo la storia e la tradizione di Murcia non può mancare una visita al Monastero di Santa Clara la Real. Si tratta di un monumento edificato nel XIV secolo sulle rovine di un antico Alcazar musulmano.

Oggi il Monastero di Santa Clara la Real di Murcia offre una commistione di stili in cui confluiscono barocco, gotico e influenze islamiche e al suo interno si dividono l’area dedicata all’arte sacra e quella invece dedicata alla dominazione islamica.

Plaza Santo Domingo a Murcia

A Murcia Plaza Santo Domingo è considerata il luogo simbolo della città e si caratterizza per gli edifici storici che la circondano. Tra questi proprio il Monastero di Santa Clara e la Cattedrale di Murcia.

Real Casinò di Murcia

Nel centro della città di Murcia è situato il Real Casinò. Si tratta di un edificio dall’eleganza e dalla bellezza raffinata ed è stato dichiarato Monumento Storico Nazionale nel 1983. Edificato nel 1847 il Real Casinò di Murcia è un lussuoso club privato ancora oggi aperto al pubblico.

Castello e il Cristo di Monteagudo a Murcia

Un altro simbolo della città di Murcia è la statua del Cristo Redentore alta 14 metri. Questa scultura si trova sulla cima di un castello islamico nel Monteagudo, una fortezza su una roccia di 149 sopra il livello del mare.

Santuario della Vergine della Fuensanta

Un luogo sacro e particolarmente sentito dalla gente del luogo è il Santuario della Vergine della Fuensanta. Si tratta di una chiesa monumentale erta in cima a una zona montuosa del villaggio di Algezares. La Vergine Fuensanta è patrona della città di Murcia e la chiesa a lei dedicata è meta di pellegrinaggio.

Mare e spiagge di Murcia

La bellezza paesaggistica della regione di Murcia è concentrata nelle spiagge di Balnuevo e Calnegre. Si tratta di spiagge che ospitano formazioni geologiche affascinanti e offrono l’opportunità d i bagnarsi nel Mar Mediterraneo.

Cosa fare a Murcia

Mare, montagna, cultura e feste popolari. Murcia risponde proprio alle esigenze di tutti e arricchisce il piano vacanziero di famiglie, coppie e comitive. Vediamo cosa fare e qual è il periodo favorevole per visitare la città spagnola.

Cosa fare con i bambini a Murcia

Murcia offre paesaggi e parchi adatti ai più piccoli ed è inoltre famosa la tipica sfilata dei carri allegorici durante la Semana Santa. Murcia, dunque, offre numerose attrazioni e attività anche ai piccini.

Cosa mangiare a Murcia

Oltre a storia, cultura e bellezze paesaggistiche, Murcia offre anche una vivace tradizione gastronomica. La città è conosciuta come Huerta d’Europa, grazie agli immensi frutteti di cui è dotata e grazie ai quali offre prodotti a km 0 che arricchiscono le tavole e i locali cittadini.

La frutta, la verdura e gli ortaggi sono infatti il fiore all’occhiello della cultura enogastronomica spagnola ma a Murcia non può mancare l’assaggio di frutti di mare e pesce pescati dal Mar Minore, in particolare cefalo, orata e gamberi. Per la carne sono invece da assaggiare maiale e agnello. La torta salata ripiena di carne, uovo e chorizo (pastel de carne) è un piatto tipico all’interno del quale confluisce anche la cultura islamica.

Come arrivare a Murcia

A Murcia si può arrivare in auto, seguendo da Madrid l’autostrada A30 o da Valencia con l’autostrada A7 o in aereo scegliendo come destinazione l’aeroporto di Murcia o di Alicante. Murcia si può inoltre raggiungere in treno o in autobus perché collegata con Valencia, Alicante, Barcellona e Madrid.

Eventi a Murcia

Murcia è ricca di eventi e tradizione ed è piena di feste popolari, molte delle quali concentrate durante la Settimana Santa. Una festa tradizionale è quella del Bando de la Huerta, un incontro di sfilate, degustazioni e letture in versi nel dialetto locale, che si tiene il primo martedì dopo Pasqua.

Quando andare a Murcia

La città di Murcia offre le migliori vacanze nei mesi tra marzo e settembre ma anche durante il periodo freddo garantisce un clima rassicurante e mai eccessivamente rigido.

Cosa vedere nei dintorni di Murcia

Basterà spostarsi appena per scoprire dintorni entusiasmanti nei quali trascorrere le vacanze. A soli 40 km ci sono le spiagge della Costa Càlida che offrono scenari tranquilli e la possibilità di praticare sport acquatici. Non mancano città storiche come Cartagena, Caravaca de La Cruz o Lorca.

Dove dormire a Murcia

Murcia come tutta la Spagna offre numerose strutture ricettive nelle quali sostare. È ricca di turismo e per tale ragione durante tutto l’anno offre prezzi low cost o soluzioni dal prezzo medio/basso. Una camera ha un costo medio di 30€ a notte che lievita a 60 € se si tratta di alta stagione.

Cosa non fare a Murcia

Gli spagnoli sono un popolo affabile e quanto più vicino possibile agli italiani. Per non inimicarli è bene non parlare di calcio e stare ben attenti a simpatizzare per squadre spagnoli a discapito di altre, sono tifosissimi e poco inclini alla democrazia calcistica. Inoltre è importante cenare non prima delle 21, per gli spagnoli, infatti, prima delle 21 non può e non deve essere considerata cena.

Lascia un Commento

WordPress Video Lightbox