advertisement

Riga, cosa fare e vedere

cosa vedere a riga
advertisement

Riga è una città viva e ricca di cose da vedere e da fare. Una città piena di colori, storia e dal carattere alternativo in cui si può trovare ad ogni angolo uno scorcio interessante, un piatto da assaggiare o un pezzo d’arte e di architettura da osservare.

Una capitale Europea che per molto tempo è stata al centro tra molti mondi diversi e che ancora oggi ne porta le tracce.

Dove si trova Riga

Riga è la capitale della Lettonia, una piccola nazione che si affaccia sul mar Baltico. È la città più grande delle Repubbliche Baltiche ed è il principale centro di scambi, sia culturali che commerciali, politico ed economico della regione.

Cosa vedere a Riga

Riga è una città che sorprende sotto ogni punto di vista; per molti anni nel passato, in particolare nel Medioevo, è stata un punto fondamentale per la comunicazione e gli scambi tra quella che oggi è la Russia e il resto d’Europa. Il centro storico della città è inserito nella lista dell’UNESCO ed è magico con i suoi vicoli, tanto piccolo da poter anzi da dover essere esplorato a piedi per non perdersi i dettagli.

La città vanta inoltre una quantità di edifici con Art Nouveau senza paragoni al mondo. La gastronomia è varia e interessante, molto diversa da quella a cui siamo abituati nel sud Europa o nei paesi di matrice Inglese, tutta da esplorare. I monumenti, i musei e le attività da fare non mancano; inoltre nel periodo estivo ci sono anche bellissime spiagge e natura da esplorare.

Duomo e piazza Riga

Il Duomo di Riga è il principale luogo di culto Luterano della zona. Un edificio costruito nel Medioevo, ma lo stile dell’edificio combina il Romanico e il Gotico con le aggiunte più recenti influenzate dal Barocco. L’organo presente al suo interno al momento della costruzione era il più grande al mondo. Una chiesa molto bella e suggestiva, ma attenzione se volete visitarla dovete essere vestiti in modo adeguato.

Città Vecchia di Riga

La zona della città vecchia si sviluppa tra il fiume e la ferrovia che lo delimita a nord. Un piccolo labirinto di vicoli ed edifici medievali in cui perdersi passeggiando, tra profumi e botteghe. La zona è anche sede di numerosi e famosi musei e ci sono tante chiese, dalle piccole alle cattedrali.

Piazza del Municipio

Una tappa praticamente obbligatoria all’interno del centro storico di Riga, questo piazza è il simbolo dell’architettura anseatica della città. Quello che oggi è presente è stato ricostruito a seguito dei bombardamenti dei conflitti mondiali, al centro c’è il monumento ai fucilieri, che di fatto viene spesso criticato, in quanto ricorda alla città il periodo buio dell’occupazione sovietica.

Casa delle Teste Nere

Questo edificio si affaccia su Piazza del Municipio ed è uno di quelli ricostruiti dopo i bombardamenti. Una volta sede delle corporazioni cittadine, il suo nome è però dovuto alla gilda delle teste nere, a causa dei copricapi che portavano, che raccoglieva i migliori mercanti Lettoni che si riunivano nell’edificio. Attualmente ospita edifici comunali e turistici e un caffè.

Il Centrs

La parola indica l’insieme della zona del centro città di Riga, ad eccezione della Città Vecchia. È un quartiere ricostruito che è stato oggetto di una forte espansione nel ventesimo secolo. Molti edifici sono identici agli originali con architettura Art Noveau pieni di dettagli da osservare. Inoltre ci sono moltissimi negozi per fare shopping compresa una galleria commerciale chiamata proprio Centrs.

Monumento della libertà

Questo monumento iconico è stato concepito e realizzato durante un breve periodo di indipendenza della città e della regione in mezzo tra le due guerre mondiali. Si tratta di un enorme obelisco con in cime una figura femminile, chiamata con il nome affettuoso di Milda, che innalza sopra la sua testa tre stelle dorate simboleggianti le tre regioni della Lettonia. La statua fu stranamente lasciata intatta dai sovietici durante l’occupazione.

La piccola Mosca

Un quartiere che racchiude i ricordi della storia contemporanea di Riga, una città quasi schiacciata da forze potenti prime tra tutti quelle sovietiche. Oggi il quartiere abitato prevalentemente da Russi ricorda molto le città della madre patria, con i suoi colori cupi soprattutto d’inverno. Poco turistico, non racchiude molte attrazioni, ma contiene tutta la storia affascinante delle origini e sa stupire in molti modi inaspettati.

L’isola Kipsala

Un lembo di terra che si raggiunge oltrepassando il ponte Vansu, ospita molti luoghi affascinanti come la dimora museo memoriale della famiglia Zanis Lipke, che salvò alcuni Ebrei dalla deportazione nazista. Tutta l’isola è piena di caffè tipicamente Europei e di boutique di abbigliamento e arte.

Mare e spiagge di Riga

La spiaggia di Riga è il luogo che meno mantiene l’atmosfera tipica della città, poiché vi si trovano locali alla moda e ville di cittadini ricchi. È un luogo dove il divertimento non manca e la spiaggia di per sé è bella e ben tenuta. Non pensate di fare il bagno se non sopportate le basse temperature, la temperatura del mare non supera i 20 gradi nemmeno in pieno agosto.

Cosa fare a Riga

Il giro del centro storico è soltanto l’inizio, le diverse parti di Riga meritano tutte una visita, senza contare tutta la gastronomia da esplorare nei pub e ristoranti e i bellissimi paesaggi da scoprire. Riga è una città rinomata per il low cost e per questo meta di molti giovani, per loro si organizzano in città tanti eventi e festival (soprattutto d’estate) a cui partecipare.

Cosa fare con i bambini a Riga

Riga non è proprio una città di cui si sente parlare per viaggi con i bambini, tuttavia ci sono numerose attività da poter svolgere con i vostri piccoli che li divertiranno. Potete iniziare con un giro sul fiume in battello e una visita all’isola Kipsala, con i suoi colori più vivaci e l’atmosfera meno malinconica è sicuramente più adatta ai piccoli.

In centro si trovano la casa del gatto, un edificio da osservare che potrà incuriosire i piccoli con il gatto che vi si trova in cima, e la National Library dove potrete sicuramente trovare come intrattenerli. Un giro al mercato con i suoi colori e con il suo cibo non dispiacerà ai piccoli più socievoli e curiosi, infine potete portarli all’Esplanade un fantastico parco giochi poco lontano dal monumento alla libertà.

Cosa mangiare a Riga

La cucina tipica di Riga e di tutta la Lettonia è molto influenzata dalle vicine nazioni Russia, Polonia e Germania e anche dal clima non facile dei Paesi Baltici.

I piatti sono interessanti, ma non sono affatto leggeri e probabilmente, per la maggior parte, non si riesce a gustarli in piena estate. Ma la Lettonia è anche affacciata sul mare e il pesce non manca mai nel menù tipico.  Alcuni dei piatti più famosi sono:

  • Zuppa di barbabietole, dal caratteristico colore rosa;
  • Formaggio J’nis: preparato appositamente per un festival con lo stesso nome;
  • Skalandrausis: una torta di pasta di segale ripiena di crea di patate e carote;
  • Rupjmaize: pane nero di segale da accompagnare con le zuppe tipiche;
  • Palmeni: ravioli con diversi tipi di ripieno;
  • Blinis: una specie di crepes salate;
  • Kvauss: un liquore fatto con diversi tipi di erbe;
  • Debessmana: una mousse dolce fatta con latte e frutti di bosco

Come arrivare a Riga

Riga è dotata di un aeroporto internazionale in cui atterrano voli da tutte le nazioni Europee e ci sono 2 compagnie che lo collegano con l’Italia: Air Baltic e Wizz Air. Dall’aeroporto una navetta porta in 30 minuti circa al centro città. I bus collegano anche la città alle altre città baltiche e a volte anche alle maggiori città delle nazioni vicine, così come i treni che arrivano alla stazione centrale.

È possibile raggiungere Riga in auto e guidare per la città raggiungendo anche i dintorni, ma se non siete esperti di guida in condizioni climatiche avverse è necessario evitare questo tipo di trasporto in autunno e inverno.

Eventi a Riga

Riga Music Festival: il festival della musica più importante della Lettonia si tiene a Riga in Gennaio. La festività celebra la musica tradizionali Lettone ma anche di altre nazioni.
Riga Opera Festival: il teatro dell’Opera di Riga ospita questo a Giugno; ifestival che è molto sentito e importante per la città oltre che per i cittadini che sono molto legati alla tradizione dell’Opera.
Riga Salsa Festival: un evento di balli latini in un paese tutt’altro che caliente; il festival è in realtà molto famoso a livello Europeo ed ospita molti artisti e ballerini di fama internazionale, oltre ad attirare numerose persone amanti del ballo. Viene generalmente organizzato tra Agosto e Settembre.
Festival del Teatro contemporaneo: i Lettoni amano anche il teatro drammatico e a Marzo organizzano questo festival per celebrarlo e con l’occasione presentare i maggiori talenti della stagione.
Arsenali International Film festival: il festival del cinema più importante della nazione, si tiene a Riga in Settembre e comprende numerosi premi e concorsi organizzati per l’occasione.

Quando andare a Riga

L’andamento del clima a Riga è molto simile al resto d’Europa, quello che cambia è la temperatura. I mesi più caldi sono Luglio e Agosto, il più freddo è Gennaio. Se volete l’atmosfera invernale sicuramente è consigliabile andare nel periodo Natalizio o comunque quando fa freddo e c’è la neve (con temperature fino a -5 gradi centigradi).

Se invece volete visitare anche le spiagge e vi interessano i divertimenti e gli eventi, potete andare da Maggio a Settembre (con temperature non sotto i 15 e non oltre i 25 gradi centigradi).

Cosa vedere nei dintorni di Riga

I dintorni di Riga sono pieni di paesaggi meravigliosi e magici luoghi da esplorare. Vediamo quali sono:

Sigulda: una cittadina situata vicino al Gauja National Park, molto famosa per la sua pista da bob attiva sia d’inverno che d’estate grazie ai bob a rotelle. Il suo castello in rovina che apre la vista sulle gole del fiume Gauja è un’altra attrazione oltre alle gole stesse sorvolabili in funivia.

Turaida: un altro castello medievale da esplorare ma più particolare perché interamente costruito in terra rossa. Dalla torre c’è una stupenda vista a 360° sulla foresta ornata di altri castelli in rovina.

Cesis: un altro castello in rovina famoso con un’atmosfera misteriosa, quasi spaventosa soprattutto se visitato d’inverno con una lanterna in mano. Tutto intorno ha un enorme giardino con un teatro ancora usato per rappresentazioni. In città si trova anche il birrificio più antico della Lettonia che produce la birra Cesu.

Ethnographic Open Air Museum of Latvia: un museo diverso dal solito e interessante che mostra la vita delle popolazioni rurali Lettoni. Il museo affaccia sul lago e la vista contribuisce a creare un’atmosfera autentica in cui sembra che il tempo si sia fermato.

Kemeri National Park: un parco che cambia colori e sembianze a seconda delle stagioni, ma sempre emozionante e bellissimo da visitare. 380 km quadrati di fiumi, laghi, sorgenti e foreste; comprende un sentiero di passerelle in legno per la visita e l’attraversamento dei vari ambienti.

Palazzo Rundales: considerato il più importante e grande palazzo della Lettonia. Costruito da Francesco Bartolomeo Rastrelli, lo stesso architetto del famoso Palazzo d’Inverno in Russia. Un capolavoro Barocco inserito nella meravigliosa campagna Lettone e circondato da giardini curati in stile francese.

Jurmala: la città di mare più frequentata e apprezzata dai Lettoni e dai Russi. D’estate è piena di vita e di gente. La sua posizione d’inverno fa sì che il mare e parte della spiaggia si ghiaccino creando un affascinante spettacolo per gli occhi.

Dove dormire a Riga

Al di fuori del centro storico e della zona mare non ci sono molti Hotel tra cui scegliere a Riga. I mezzi pubblici però funzionano molto bene e la città è piccola, tanto che anche risiedendo poco fuori dal centro si riesce a raggiungere e a visitare in giornata. I prezzi al centro sono già molto al di sotto della media Europea, si risparmia ancora di più fuori dal centro o magari affittando una casa vacanze.

Cosa non fare a Riga

Riga è una città dai mille volti, il centro storico, pur essendo la parte più bella, è stato molto adeguato al successo turistico che la città ha avuto negli ultimi anni.

Se avete del tempo a disposizione, non soffermatevi soltanto in quella zona, visitate anche i quartieri intorno, ci sono sempre cose da scoprire e soprattutto troverete il vero fascino della città, la vera Riga. Fatta di mercati delle pulci con venditori tutt’altro che convenzionali, strade e persone che realmente vivono e lavorano a Riga e riportano il vero stato della città.

Lascia un Commento

WordPress Video Lightbox