advertisement

Saint Tropez, cosa fare e cosa vedere

Come arrivare a saint tropez

Tra le mete francesi estive di maggiore interessa bisogna annoverare senza dubbio Saint Tropez, in italiano San Tropè. Si tratta di una località balneare situata nella regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra situata nel dipartimento del Varo.

Fino alla metà degli anni ’50 la cittadina era conosciuta come antico borgo di pescatori ma l’attenzione dei turisti e dei visitatori è diventata crescente dopo la diffusione del film “Piace a troppi”, grazie al quale Saint-Tropez è diventata una meta turistica ed esclusiva.

Dove si trova Saint Tropez

Come anticipato Saint Tropez si trova nel dipartimento del Varo ed è tra le più rinomate località francesi della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra. La cittadina si trova sulla parte settentrionale della penisola di Saint Tropez e gode di un affaccio mozzafiato sul golfo della Francia sud-orientale.

La meta esclusiva è amata dai tanti turisti anche grazie alla vicinanza con luoghi d’interesse come Marsiglia, da cui dista circa 100 km e Tolone.

Cosa vedere a Saint Tropez

Per i più Saint Tropez ha da offrire bellezze paesaggistiche e spiagge lussuose ma in realtà la città ha molto di più. Al suo interno, infatti, è possibile imbattersi in baie, promontori, quartieri antichi che ricordano la tradizione e la storia locale ma anche le influenze culturali degli antichi coloni greci di Massalia.

Vediamo nel dettaglio cosa vedere, dove mangiare e quali attrazioni ha da offrire la città di Saint Tropez.

La Ponche -Porto di Saint-Tropez

Per conoscere a fondo la storia e la tradizione di una nuova località è consigliato perdersi nei vicoli del centro storico. La Ponche è il cuore della città di Saint Tropez e si divide in caratteristici vicoli e, piccoli negozietti locali, botteghe artigiane e piazze raccolte e pittoresche. Il luogo è perfetto per rivivere le antiche tradizioni locali, in particolare raggiungendo il vecchio porto della città.

Quest’ultimo rappresenta il cuore pulsante della cittadina ed è circondato da numerosi locali affollati anche durante la movida invernale.

Place aux Herbes

Tra le piazze del centro storico che catturano l’attenzione dei più a Saint Tropez figura Place aux Herbes, una piccola piazza distante pochi passi dal porto della città. La place della Costa Azzurra è circondata da negozi di vario genere e viene animata durante il giorno dal caratteristico mercato cittadino.

Musée d’Histoire Maritime e la cittadella

A pochi passi dal centro storico è possibile accontentare anche gli amanti dell’arte, della natura e della cultura. In una fortezza storica del XVII secolo si erge, infatti, la Citadelle de Saint Tropez circondata da un fitto bosco e situata proprio in cima alla collina. Il luogo è da preferire se si è alla ricerca di un posto più fresco e poco distante dal caos cittadino.

La fortezza ospita al suo interno il Musée d’Histoire Maritime, al cui interno sono esposte opere legate al passato marittimo della città.

Annonciade Museum

Un altro luogo piacevole da visitare se si è amanti della storia e della cultura e il Musée de l’Annonciade, una delle attrazioni famigerate della città di Saint Tropez. Questo museo si trova a Place Georges Grammont ed è ospitato nella cappella di Notre-Dame de l’Annonciade, al cui interno sono esposte opere o intere collezioni di autori impressionisti o autori che hanno vissuto a Saint Tropez.

Sentier du littoral Saint-Tropez

Saint Tropez oltre ad offrire luoghi dall’indiscutibile fascino e lusso, è anche luogo ricco di scorci paesaggistici mozzafiato. Peer gli amanti della natura, infatti, è d’obbligo una passeggiata al Sentier du littoral che consente di rilassarsi in una delle straordinarie spiagge. Il sentiero francese si estende per ben 13 km con partenza al centro storico e arrivo direttamente sul mare.

Grimaud

A poco meno di 10 km dal centro storico di Saint Tropez si trova Grimaud, un borgo medievale sito a Mures nel Var, sul Golfo di Saint Tropez. In questo straordinario posto storico l’antico Castello conosciuto come Chateau de Grimaud, che si trova sul punto più alto del centro storico e gode di una vista mozzafiato.

Mare e spiagge di Saint Tropez

Tra le questioni più spinose a cui sono sottoposti i visitatori di Saint Tropez figura senza dubbio la scelta della spiaggia più bella.

La città offre numerose soluzioni, variabili anche in base alla fascia economica.

Tra le più rinomate figurano: Plage de Plmpleonne, un tratto di costa francese con sabbia dorata e morbida e mare cristallino. Questa spiaggia gode della vicina di numerose attività locali quali bar e ristoranti.

Un’altra soluzione è Plage des Canoubiers che si distingue per una lingua di sabbia sottilissima. In questa spiaggia è possibile utilizzare bagni e docce pubblici ed è tra le mete preferita da famiglie e comitive. Se si amano realtà più contenute ma ugualmente affascinanti, allora è il caso di andare a Plage de la Ponche, nel cuore di Saint Tropez. Qui è possibile distendersi al sole e godere della tranquillità del luogo. Ma anche Plage de la Fontanette, Plage des Graniers e Plage de la Moutte sono valide alternative alla vacanza francese.

Cosa fare a Saint Tropez

Oltre a natura, storia, cultura e distese di spiagge, Saint Tropez ha da offrire una frizzante movida serale. La città della Costa Azzurra è una meta esclusiva che offre soluzioni per ogni tipo di vacanza.

I locali simbolo della movida francese solo frequentati da personaggi pubblici e ma non mancano poi locali e discoteche che offrono spettacoli, cene gourmet e molto altro.

Cosa fare con i bambini a Saint Tropez

Saint Tropez può sembrare una delle mete meno indicate alle famiglie, in realtà però ci sono numerose spiagge le cui attività sono previste sia per grandi sia per piccini. Anche la movida serale non ha un taglio unico: è infatti possibile assistere a numerosi spettacoli tagliati per i più piccoli e non sono da sottovalutare gli ampi spazi aperti nei dintorni nei quali praticare giochi e sport all’aperto.

Cosa mangiare a Saint Tropez

Mangiare a Saint Tropez sarà entusiasmante poiché i posti tipici offrono una cucina varia e molto ricca. Ci sono alcuni piatti della cucina tradizionale che vanno assolutamente assaggiati come le Tapenade e cioè patè di capperi, olive, acciughe e aglio. Ma anche Pan Bagnat, cozze alla Provenzana e torta Tropeziénne.

Come arrivare a Saint Tropez

Per raggiungere Saint Tropez è possibile scegliere tra auto, aereo o treno, Nel caso dell’auto è necessario percorrere la direzione A8 da Canne o da Nizza mentre la direzione D98 se si accede da Tolone. Nel caso in cui si scegliesse di arrivare in aereo è utile sapere che l’aeroporto più vicino è quello di La Môle – Saint-Tropez Airport (LTT). In treno, invece, è utile sapere che Saint Tropez non ha alcuna stazione ferroviaria ma quella più vicina è a Saint-Raphael a circa 39 km dalla città.

Eventi a Saint Tropez

La movida a Saint Tropez è attiva tutto l’anno e la città offre sempre spettacoli ed eventi sensazionali. Da luglio a ottobre è possibile scegliere nel fitto calendario di appuntamenti come la Semaine du Bien-être, un’intera settimana all’insegna del benessere e del relax o lo Yoga Kids dedicato ai più piccini.

Non mancano poi spettacoli teatrali, serate in discoteca, concerti e mostre su grandi esponenti della storia come il politico Emile Ollivier.

Clima a Saint Tropez

Saint Tropez ha un clima mediterraneo per cui offre ai suoi visitatori una temperatura mite tutto l’anno. Le estati sono calde e gli inverni poco piovosi. La temperatura media estiva raggiunge il 27° C mentre quella invernale i 6°C.

Quando andare a Saint Tropez

I periodi migliori per visitare la città della Costa Azzurra di Saint Tropez sono quelli estivi e primaverili ma non è da ignorare la bellezza del luogo anche in inverno. La movida è attiva tutto l’anno e il clima dolce consente di visitarla in serenità in qualsiasi periodo si voglia. Dal punto di vista economico è in estate che i prezzi raggiungono il massimo.

Cosa vedere nei dintorni di Saint Tropez

Saint Tropez è una meta frizzante e coinvolgente ed è quasi impossibile che possa stancare i visitatori.

Nel caso in cui però si voglia approfittare di un periodo di tempo più lungo è utile conoscere anche le straordinarie città presenti nei dintorni di Saint Tropez come: Gassin, Ramatuelle e Cap Camarat.

Gassin è un borgo medievale che si erge su un promontorio roccioso. Questo luogo gode di una vista mozzafiato sul golfo di Saint Tropez ed è caratterizzato da stradine storiche che conservano ancora un immutato fascino.

Ramatuelle, invece, è un antico borgo medievale sviluppato tra le mura del villaggio. Dall’alto la città appare come un tortuoso labirinto e ancora oggi rappresenta un luogo suggestivo e ricco di fascino. Qui si tengono due eventi rinomati che sono il festival di Ramatuelle e il Jazz Festival.

Cap Camarat invece è un promontorio nel quale si erge il secondo faro più alto della Francia. Quest’ultimo permette di godere di una vista mozzafiato di tutto il golfo e ha spiagge dalla sabbia sottile e dorata e ristoranti a base di pesce degni di nota.

Dove dormire a Saint Tropez

Dalla metà degli anni ’50 Saint Tropez è divenuta una meta di lusso ed è per questa ragione che lo sviluppo del settore turistico non ha conosciuto freni. Oggi pianificare una vacanza nella città della Costa Azzurra prevede una certa spesa che è bene non sottovalutare. Tutti gli alloggi sono mediamente cari ma non è da escludere che vi siano soluzioni adatte a un budget ridotto.

Il prezzo medio di una stanza d’appartamento è circa 241€ a notte mentre le case vacanze hanno un prezzo medio di circa 680€ a notte. Il tipo di soggiorno varia a seconda del posto in cui si sceglie di dormire e il periodo dell’anno. I prezzi lievitano se si è nel centro storico e in alta stagione mentre diminuiscono se ci si allontana dal centro e si avvicinano i mesi di bassa stagione.

Cosa non fare a Saint Tropez

Tra le cose da fare c’è il non sottovalutare il tipo di vacanza. Saint Tropez è una meta costosa e lo è sia per il viaggio, sia per l’alloggio, sia per il ristoro. Pianificare una meta low cost è possibile ma non è da sottovalutare il caro prezzo. Un aiuto può essere quello di pianificare la vacanza con largo anticipo. Inoltre, se possibile, è utile non avere auto al seguito poiché è possibile raggiungere tutto a piedi ed è necessario per evitare il costo dei parcheggi.

Lascia un Commento

WordPress Video Lightbox