advertisement

Savona, cosa fare e cosa vedere

cosa vedere a Savona

Savona è una città costiera situata nella regione della Liguria, in Italia. È la terza città più grande della regione, dopo Genova e La Spezia, ottimo punto di partenza per visitare le Cinque Terre.

Si trova a metà strada tra Genova e la Francia, ed è una meta turistica popolare per le sue spiagge, i suoi paesaggi pittoreschi, la sua storia antica e le sue attrazioni culturali. È anche famosa per le sue spiagge e le sue acque cristalline.

La città offre numerose opportunità per le attività all’aria aperta, come il nuoto, il surf, la vela e la pesca.

Dove si trova Savona

La città è nella regione Liguria, sulla costa nord-occidentale dell’Italia, si trova a circa 40 chilometri ad ovest della città di Genova e a circa 150 chilometri a sud-est di Torino.

Cosa vedere a Savona

La cittadina ha una lunga e ricca storia, che risale all’epoca romana e medievale. La città è stata un importante porto commerciale durante il Medioevo, ed è stata sotto il controllo di varie potenze, tra cui i Genovesi, i Francesi e i Savoia. Questo ha portato alla costruzione di numerose strutture storiche, come il Forte di Priamar, il Palazzo del Comune, la Cattedrale di Nostra Signora Assunta e molti altri.

Centro Storico

Il centro storico di Savona è un affascinante labirinto di vicoli medievali, piazze vivaci e palazzi storici, che rispecchiano l’antica storia della città. Il cuore del centro storico è Piazza del Popolo, una grande piazza circondata da eleganti palazzi, sede del Palazzo del Comune. Qui si svolgono eventi e manifestazioni durante tutto l’anno, e la piazza è un luogo popolare per incontrarsi e socializzare.
In generale, il centro è un luogo piacevole da esplorare a piedi, con le sue strade strette e i suoi edifici antichi che offrono un’atmosfera autentica e caratteristica. Ci sono anche numerose boutique, caffè e ristoranti che servono specialità locali e non.

Fortezza del Priamar

La Fortezza del Priamar è una imponente fortezza che domina Savona, la sua posizione la rende visibile da molte parti della città e dall’autostrada A10, che attraversa la zona.
La fortezza fu costruita nel XVI secolo per difendere la città dalle invasioni piratesche, e fu utilizzata come prigione durante il periodo napoleonico e successivamente durante la Seconda Guerra Mondiale.

Oggi, la Fortezza del Priamar è una delle principali attrazioni turistiche, con il suo vasto complesso di mura, torri, cortili e casematte.

All’interno della fortezza si trovano varie strutture e spazi che possono essere visitati, come la chiesa di Santa Maria delle Grazie, una cappella del XVI secolo con affreschi e dipinti pregevoli, il Museo Storico Archeologico del Priamar, che espone una vasta collezione di reperti archeologici e opere d’arte, e la Sala delle Armi, dove è possibile vedere una collezione di armi e armature antiche. Inoltre, offre una vista panoramica sul mare, che la rende un luogo ideale per scattare foto e godere della bellezza della costa ligure.

La Torretta

La Torretta di Savona è un piccolo edificio storico situato sul lungomare in prossimità dell’entrata del centro storico. Fu costruita intorno al 1300 come parte delle antiche mura medievali, ma fu in seguito restaurata più volte e nel 1400 circa intitolata a Leon Pancaldo, un famoso navigatore savonese.

L’edificio, alto circa 30 metri, ha una forma cilindrica ed è costruito in pietra con finestre ad arco e merli sulla sommità.
Nel corso dei secoli, la Torretta ha svolto diversi ruoli, tra cui quello di prigione e di osservatorio meteorologico. Nel 1937, la torre fu sottoposta ad un importante restauro che ne ha ripristinato l’aspetto originale. Oggi la Torretta è aperta al pubblico e ospita mostre temporanee e altri eventi culturali.

Cappella Sistina

La Cappella Sistina di Savona è una piccola cappella situata all’interno del Palazzo della Rovere, nel centro storico della città. Costruita nel XVII secolo, è famosa per gli affreschi che la decorano, realizzati dal pittore genovese Gregorio De Ferrari.
Gli affreschi rappresentano storie della vita di San Giovanni Battista e di San Giovanni Evangelista, e sono caratterizzati da un’alta qualità artistica e da una grande espressività emotiva. In particolare, il soffitto della cappella è ornato da una grande pala d’altare che rappresenta l’Assunzione della Vergine Maria.

La Cappella deve il suo nome alla somiglianza con la celebre Cappella Sistina di Roma, sia per la forma della volta che per la qualità degli affreschi. La cappella è visitabile solo su prenotazione, ma rappresenta una tappa interessante e imperdibile per gli appassionati d’arte e per chi desidera scoprire le bellezze nascoste della cittadina.

Cattedrale dell’Assunta

La Cattedrale di Nostra Signora Assunta è uno dei principali luoghi di culto di Savona, la chiesa, costruita nel 1589, è un bellissimo esempio di architettura rinascimentale ligure, con la sua facciata in marmo bianco e rosa, decorata con statue e bassorilievi.
L’interno è spazioso ed elegante, con una navata centrale e due navate laterali, decorate con dipinti e sculture di grandi artisti come Bernardo Strozzi e Domenico Piola. L’altare maggiore, in marmo intarsiato, è ornato con un dipinto di Giovan Battista Carlone che rappresenta l’Assunzione della Vergine Maria.

La cattedrale è anche famosa per la sua cripta, che si trova proprio sotto l’altare maggiore, perché ospita le reliquie di San Siro. La cripta, costruita nel IX secolo, è un’importante testimonianza dell’architettura romanica ligure, con le sue colonne e archi a sesto acuto.

La Cattedrale di Nostra Signora Assunta è aperta al pubblico e rappresenta una tappa ideale per chi vuole scoprire la storia e l’arte in città. Inoltre, ospita spesso concerti e altre manifestazioni culturali, che contribuiscono ad arricchire l’offerta turistica della città.

La Torre del Brandale e il Palazzo degli Anziani

La Torre del Brandale è una delle torri di avvistamento di Savona, situata nel centro storico della città. Costruita nel XII secolo, la torre era parte integrante delle antiche mura difensive, alta circa 25 metri, è costruita in pietra e si presenta con una forma cilindrica. Originariamente era collegata alle mura della città tramite un ponte levatoio, che consentiva di isolarsi in caso di attacco.

Nel corso dei secoli, la Torre del Brandale ha subito modifiche e ristrutturazioni, fino a diventare un edificio polifunzionale che ospita mostre, eventi culturali e spazi espositivi. Trovandosi in prossimità del porto, che rappresenta un importante snodo per il trasporto marittimo e un’importante attrazione turistica, offre la possibilità di godere di una vista diversa rispetto alle altre torri.

Il Palazzo degli Anziani è uno dei principali edifici storici di Savona e si trova proprio al centro. Costruito tra il XV e il XVIII secolo, l’edificio era originariamente sede del governo della città, rappresentato dal Collegio degli Anziani, da cui proviene il caratteristico nome dell’edificio.

Il palazzo, costruito in stile rinascimentale, si presenta con una facciata imponente in marmo bianco e rosa, decorata con statue e bassorilievi. All’interno, il palazzo ospita numerose sale e stanze, tra cui la Sala del Consiglio, dove si riunivano i rappresentanti del collegio.

Oggi è la sede del Comune e rappresenta un importante centro culturale della città, dove si svolgono mostre, eventi e manifestazioni culturali. Inoltre, l’edificio è stato recentemente restaurato e ristrutturato, conservando il suo splendore originario e diventando un importante luogo di interesse per i turisti.

Piazza della Maddalena

Piazza della Maddalena è una delle piazze più antiche e affascinanti di Savona, situata nel cuore del centro storico della città. La piazza prende il nome dall’omonima chiesa che si affaccia su di essa, dedicata alla Maddalena, costruita nel XIV secolo.
La piazza si presenta con una forma ellittica irregolare e si sviluppa su una leggera pendenza, che la rende particolarmente suggestiva.

Al centro si trova una fontana settecentesca in marmo bianco, decorata con statue di delfini e sirene, che rappresenta uno dei simboli della città.
Tutto intorno si affacciano numerose case e palazzi storici, molti dei quali risalgono al XVII e XVIII secolo, quando la città era sotto il dominio della Repubblica di Genova. Tra questi, si possono ammirare il Palazzo del Monte di Pietà, il Palazzo del Podestà e il Palazzo del Capitano del Popolo

Piazza della Maddalena rappresenta uno dei luoghi più suggestivi e pittoreschi, ed è un luogo ideale per passeggiare, ammirare gli edifici storici e godere della bellezza e dell’atmosfera della città.

Museo della Ceramica

Il Museo della Ceramica di Savona è uno dei principali musei della città, dedicato alla storia e alla produzione della ceramica savonese, che ha una tradizione secolare e ancora oggi rappresenta una delle eccellenze del territorio.

Il museo è ospitato all’interno di un palazzo del XVII secolo nel centro storico. La collezione del museo comprende oltre 3000 pezzi di ceramica, che vanno dal Medioevo alla produzione contemporanea, tra cui piatti, teglie, vasi, sculture e oggetti di uso quotidiano.
Il percorso espositivo è diviso in diverse sezioni, che permettono di scoprire la storia e l’evoluzione della ceramica savonese, attraverso le opere dei maggiori maestri della ceramica locale, come Domenico Passatore e Gian Maria Baratta.

Vecchia Darsena

La Vecchia Darsena è un antico porto situato lungo il fiume Letimbro. La darsena è stata costruita nel XIII secolo per ospitare le imbarcazioni che facevano scalo nella città.

La costruzione ha una forma a ferro di cavallo ed è delimitata da un muro di cinta in pietra, che la separa dal fiume. Al centro della darsena si trova un’isola artificiale, detta “Isolotto”, che fungeva da molo di attracco per le navi.

Oggi, la Vecchia Darsena è stata restaurata e riconvertita a uso turistico, offrendo un’atmosfera suggestiva e un luogo ideale per passeggiare, fare un aperitivo o cenare in uno dei ristoranti e locali che si affacciano sul porto. Inoltre ospita il Museo Navale, che raccoglie numerosi reperti e testimonianze della storia marittima della città e della Liguria, e la sede del Centro Velico di Savona, che organizza corsi di vela e regate.

Mare e spiagge di Savona

Savona è una vivace città costiera e offre diverse spiagge e calette incantevoli, con acque cristalline e un panorama mozzafiato sul mare.

Tra le principali spiagge ci sono:

  • Diverse spiagge di sabbia e ghiaia, come la spiaggia di Vado Ligure, la spiaggia di Lido delle Sirene e la spiaggia di Bagnarci. Tutte sono dotate di servizi e strutture turistiche;
  • Bergeggi: a pochi chilometri da Savona, è considerata una delle più belle della Liguria, caratterizzata da acque cristalline e una splendida vista sul promontorio di Bergeggi.
  • Varigotti: situata a circa 20 km da Savona, la spiaggia di Varigotti è una delle più famose dell’intera Riviera Ligure, con le sue acque cristalline e il caratteristico borgo di pescatori che si affaccia sulla spiaggia.
  • Noli: si trova in corrispondenza della pittoresca città di Noli, e offre una splendida spiaggia di sabbia, ma anche un bellissimo centro storico medievale.

Cosa fare a Savona

Questa città ha mille attività adatte a tutti e in ogni stagione: se resterete per un lungo periodo e potrete scoprirle tutte non vi deluderà; se invece avete solo pochi giorni il centro storico, la fortezza, le torri e le passeggiate sul lungo mare vi stupiranno.

Cosa fare con i bambini a Savona

Savona è una città adatta anche alle famiglie con bambini, poiché moltissime delle sue attrazioni risultano affascinanti anche per i più piccoli, per esempio: una visita al Parco Urbano delle Fortezze che offre numerose attività all’aperto per i bambini, come percorsi avventura, giochi e passeggiate; oppure il museo della ceramica che attira i bambini con i suoi colori e forme.

La spiaggia è ovviamente sempre una buona idea, se la stagione lo permette ci saranno interi eventi e giornate dedicate ai più piccoli oppure potrete semplicemente godervi lo splendido mare. Poco fuori città c’è anche il Parco del Beigua il quale offre attività educative per bambini all’aria aperta e in quasi tutte le stagioni completate da giochi e tanta natura.

Cosa mangiare a Savona

La cucina savonese fa parte della tradizione culinaria ligure, caratterizzata dall’uso di ingredienti semplici ma di alta qualità come il pesce, la verdura, l’olio d’oliva e le erbe aromatiche.

Ecco alcuni piatti tipici:

  • Focaccia: è una delle più famose in Liguria, caratterizzata dalla presenza di sale grosso sulla superficie e dall’uso di olio d’oliva.
  • Torta Pasqualina: una torta salata a base di pasta sfoglia ripiena di verdure (spinaci, bietole, carciofi) e uova.
  • Ciuppin: una zuppa di pesce tipica di tutta la cucina ligure, fatta con diversi tipi di pesce azzurro, pomodoro, cipolla e pane.
  • Cappon magro: un piatto freddo a base di pesce, verdure e salse che viene servito generalmente come antipasto o come piatto unico.
  • Ravioli alla savonese: una variante dei ravioli genovesi, ripieni di preboggion (un mix di erbe selvatiche) e conditi con un sugo di pomodoro, basilico e pecorino.
  • Farinata: una sorta di focaccia salata fatta con farina di ceci, acqua e olio d’oliva, croccante fuori e morbida dentro.
  • Trofie al pesto: una pasta corta e raffinata condita con la famosa salsa al basilico, pinoli, aglio e pecorino.

Come arrivare a Savona

Si può arrivare in città in diversi modi: l’aeroporto più vicino è Genova (GOA), dal quale è possibile prendere un treno, con una durata di circa 40 minuti. Savona è anche ben collegata alla rete ferroviaria italiana, con treni regionali e intercity che collegano la città alle principali destinazioni della Liguria e del nord Italia; nelle stazioni si trovano anche collegamenti di linee bus verso dentro e fuori regione. In auto invece è raggiungibile dall’autostrada A10, dove ha un’uscita dedicata. L’ultimo modo per raggiungere la città è in nave, poiché è dotata di un importante porto turistico dove attraccano traghetti e navi da crociera.

Eventi a Savona

La città è ricca di eventi culturali, sportivi e folkloristici che si svolgono durante tutto l’anno.

Eccone alcuni:

  • Festival delle arti: un festival di musica, teatro e danza che si tiene nel mese di luglio presso il complesso monumentale del Priamar.
  • Carnevale: una festa tradizionale che si svolge durante il periodo del carnevale, con sfilate di carri allegorici, maschere e spettacoli di musica e danza.
  • Fiera di San Giuseppe: si tiene a marzo, con bancarelle che vendono prodotti alimentari, artigianali e agricoli.
  • Salone Nautico: una fiera internazionale dedicata al mondo della nautica e del mare, che si svolge a maggio presso il Porto.
  • Festa di San Giovanni Battista: la festa del patrono della città si svolge a giugno e prevede sfilate, spettacoli e fuochi d’artificio.
  • Torneo Internazionale di Scherma: un evento sportivo di livello internazionale che si tiene a marzo, con atleti provenienti da tutto il mondo che si sfidano nella disciplina della scherma.

Quando andare a Savona

La città si può visitare tutto l’anno, ma il periodo migliore per godere appieno delle sue bellezze è la primavera e l’estate, quando il clima è mite e soleggiato. In particolare, i mesi di maggio, giugno e settembre sono considerati i migliori per visitare Savona, poiché le temperature sono gradevoli e ci sono meno turisti rispetto ai mesi di luglio e agosto.

Cosa vedere nei dintorni di Savona

Intorno a Savona ci sono diverse località interessanti da visitare, tra cui:

Noli: una bellissima cittadina medievale situata sul mare, con una splendida spiaggia e un suggestivo centro storico.

Finalborgo: altra un’incantevole cittadina medievale circondata da mura, con un’atmosfera unica e numerosi ristoranti e negozi.

Varigotti: villaggio di pescatori con una bellissima spiaggia di sabbia bianca e una vista mozzafiato sul mare.

Albissola Marina: è famosa per le sue ceramiche artistiche e offre numerosi negozi e laboratori di ceramica.

Borgio Verezzi: un borgo medievale nell’entroterra ma con una vista panoramica sulla costa ligure e numerose grotte da visitare.

Dove dormire a Savona

Il centro storico è sempre un buon punto per alloggiare a Savona, in alta stagione però è un po’ troppo costoso, fortunatamente però potete decidere di spostarvi in zone meno centrali senza grosse preoccupazioni perché i servizi in città sono ottimi un po’ ovunque.

Cosa non fare a Savona

Non dimenticate di rispettare le norme di sicurezza in spiaggia e non andate in bicicletta dentro le aree pedonali, gli abitanti della città ci tengono molto.

Lascia un Commento

WordPress Video Lightbox