advertisement

Tenerife, cosa fare e vedere

tenerife cose da vedere
advertisement

 

Tenerife è una destinazione famosa che attira moltissimi turisti, viaggiatori e lavoratori indipendenti o imprenditori che praticano il nomadismo digitale. È apprezzata per le bellezze naturalistiche, i divertimenti e le spiagge, ma Tenerife è molto più di questo e le sue cittadine hanno molto da offrire in termini di attività e cultura.

Un luogo perfetto per rilassarsi o divertirsi o da visitare con la famiglia che ha qualcosa di interessante per tutti.

Dove si trova Tenerife

Tenerife è l’isola più grande dell’arcipelago delle Canarie, un gruppo di isole che si trova in pieno oceano Atlantico al largo delle coste del Marocco nella parte Nord Occidentale. Le Canarie, Tenerife compresa, fanno parte del territorio della Spagna da cui si trovano a un paio d’ore di distanza. Le isole sono facilmente raggiungibili da tutta Europa ed è anche per questo che sono una meta così desiderata.

Cosa vedere a Tenerife

Tenerife è arte, mare, natura e cultura tutto in un unico pacchetto. Ci sono moltissime cose da visitare oltre alle classiche destinazioni turistiche e se avete del tempo a disposizione, o se vi piace uscire dai soliti itinerari, potete sicuramente trovare qualcosa che fa al caso vostro.

Parchi nazionali con splendidi e scenici sentieri di trekking, spiagge dove fare festa o spiagge dove rilassarsi all’ombra delle palme con un cocktail e il rumore delle onde, sorseggiare un vino pregiato mentre si osserva il monte più alto di Spagna (Teide), esplorare le foreste e scoprire i segreti dell’isola come le piramidi misteriose che si pensa siano un segno di scambi culturali e commerciali con gli antichi popoli dell’America Latina.

Ci sono tutti i tipi di attività per tutti i gusti, basta solo scegliere.

Santa Cruz

La città capitale dell’isola è una città vivace e cosmopolita che vanta uno dei porti più grandi e ben organizzati dell’Oceano Atlantico. Oltre al porto vanta anche ben 58 km di spiagge tra le quali ci sono le più famose e più belle dell’intera isola. Numerosi luoghi di interesse arricchiscono l’affascinante cittadina: tra gli edifici più importanti non possono mancare l’Auditorio de Tenerife, Plaza de Pedro Schwartz, il Castillo de San Juan, la Iglesia de la Concepciónla Plaza de la Paz, il Tea e il Museo de Bellas Artes. È ovviamente la più visitata delle città di Tenerife e con la migliore offerta per i turisti in termini di hotel, ristoranti e locali per il divertimento.

Parco Rurale di Anaga

Questo parco si trova a pochi minuti dalla capitale ed è un ambiente davvero unico. Il modo in cui ha conservato i suoi habitat naturali è impressionante e ci sono molte zone pronte a testimoniarlo. Dalla montagna alle bellissime spiagge.

Anche la flora e la fauna sono intatte ed è possibile osservarle praticando una delle numerose attività previste dal parco, come il trekking o le escursioni a cavallo.

Non solo vale la pena visitarlo ma questo parco costituisce una fonte di intrattenimento capace di durare per tutta la vacanza.

San Cristobal de La Laguna

Dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO questa città, conosciuta semplicemente come La Laguna, è stata capitale fino alla fine del 1700 ed è praticamente unita alla capitale con la quale forma un unico centro urbano perfettamente e modernamente collegato. È stata anche la prima città coloniale non fortificata ed è quindi il simbolo della cultura dell’intera isola, così come lo sono i monumenti che comprende e gli edifici storici che vi si trovano.

Interessante e vivace, piena di negozi, bar e ristoranti; una meta imperdibile durante un soggiorno a Tenerife.

Garachico

Un borgo che fu quasi completamente distrutto da un’eruzione vulcanica e ricostruito è oggi una delle cittadine più floride e interessanti da visitare durante un viaggio. Vanta un ricco patrimonio architettonico e anche naturale con una scogliera che divide il centro storico dall’entroterra e una foresta intera di pino delle Canarie intorno.

Costa Adeje

Una zona molto turistica non distante dalla capitale, si compone di due diverse zone: la città di Adeje e la Costa Adeje cioè la zona costiera dove si trovano tutte le spiagge. Il luogo ideale se andate a Tenerife per una vacanza di relax, alloggiare qui infatti vi permetterà la vicinanza ad alcune delle spiagge più belle e meglio attrezzate dell’isola tra cui la famosissima Playa de Las Americas. La città è meta di turisti di tutte le età con in mente tutta una serie di divertimenti diversi, tutti presenti sulla costa, come ad esempio parchi acquatici, bar, pub e discoteche, ristoranti e stabilimenti balneari.

La Orotava

I visitatori di Tenerife in genere adorano questa città che considerano un museo a cielo aperto grazie ai suoi edifici antichi perfettamente conservati, le sue strade lastricate pulite e l’aria signorile che si respira. La città è la più grande nel nord dell’isola e gode di un panorama mozzafiato sia sul monte Teide che sulla valle sottostante.

Mare e spiagge di Tenerife

Il mare è bellissimo praticamente ovunque a Tenerife, certo dovete tener conto che andare in alta stagione significa trovare molta gente e di solito la gente sporca. I comuni sono molto attenti alle necessità dei turisti e le spiagge sono quasi tutte attrezzate, alcune sono più adatte alle famiglie altre ai giovani, vediamo quali sono.

  • Playa Las Vistas: una spiaggia attrezzata con sabbia adatta alle famiglie con bambini
  • Playa Fanabe: un’altra spiaggia per famiglie a pochi minuti a piedi da numerosi hotel
  • Playa Abama: una spiaggia per gli amanti della natura poiché vicino sorgono molte piscine naturali
  • Playa la Tejita: una delle spiagge più lunghe un paradiso per gli amanti degli sport acquatici
  • Playa El Medano: una spiaggia con sabbia dorata che sembra un piccolo deserto, molto ventosa
  • Playa Bolullo: una spiaggia nascosta raggiungibile solo a piedi tramite una piantagione di banane
  • Playa de Masca: un’altra spiaggia nascosta e difficile, si raggiunge con un’escursione di 3 ore
  • Playa de Los Gigantes: una spiaggia con una natura imponente circondata da enormi scogliere
  • Playa Las Teresitas: una delle migliori e sicuramente la più fotografata di Tenerife

Cosa fare a Tenerife

Ci sono numerosissime attività da poter fare sull’isola, la maggior parte delle quali include ovviamente la stupenda natura presente sul posto, mentre altre riguardano soltanto il relax.

Le principali attività a contatto con la natura sono:

  • Gita in jeep o quad oppure trekking al monte Teide di giorno o di notte
  • Escursione in barca, privata o di gruppo, intorno all’isola o in zone dove avvistare animali marini
  • Immersione con sottomarino per ammirare i fondali e i pesci
  • Escursione al parco Naturale contenente moltissime specie animali Lloro Parque
  • Snorkelling guidato alla Pared di el Palmar
  • Giro a cavallo della costa Adeje
  • Tour di Punta de Teno in Kayak
  • Visita alle piantagioni di banane o vigneti con degustazioni
  • Volo in parapendio sul Teide
  • Surf a Playa de Las Americas
  • Visita al Monkey Park

Le attività che invece comprendono solo in parte la natura ma sono incentrate su altro sono:

  • Tour del vino nella zona nord o sud di Tenerife;
  • Tour guidati delle principali città dell’isola anche in un solo giorno;
  • Passeggiate nelle più belle spiagge dell’isola con aperitivi;
  • Visita dell’architettura dell’isola;
  • Visita ai monumenti e immersione nella storia dell’isola.

Cosa fare con i bambini a Tenerife

I bambini possono partecipare a quasi tutte le attività ed escursioni in natura nominate prima, per alcune ovviamente ci sarà un limite di età da rispettare. In generale però li farete contenti se li porterete ad osservare la stupenda fauna locale nei parchi naturali, a fare il bagno nelle bellissime cale e spiagge dell’isola, a trascorrere una giornata in uno dei parchi acquatici, a fare un’immersione con il sottomarino, a fare un’escursione in bicicletta sul monte Teide o qualunque altra attività vi venga in mente.

Ci sono tantissime cose da fare per i bambini, una volta sull’isola vi verranno in mente molte altre idee.

Cosa mangiare a Tenerife

La cucina tipica di Tenerife, come in generale quella Spagnola, risente dell’influenza dell’Africa e dell’America Latina, ed è considerata una elle più varie e multietniche del mondo. Essendo un’isola la base principale delle ricette è il pesce tipico del luogo, che viene pescato fresco ogni giorno, alcuni esempi sono:

  • Sanchoco, cernia bollita di solito servita con le patate;
  • Vieja, pesce pappagallo cucinato in diversi modi;
  • Tollos, squaletti essiccati e conservati sotto sale;
  • Pescado encebollato, pescato del giorno servito con cipolla e pomodori;
  • Burgaos, crostacei tipici dell’Oceano Atlantico;
  • Embarrado de atun fresco, tonno marinato con ingredienti tipici.

Se siete amanti del pesce non potete non provare tutti questi buonissimi prodotti dell’isola e di certo se ne trovano molti altri anche dipendenti dalla stagione in cui la visitate. Per il resto la cucina di Tenerife è abbastanza semplice, utilizza pochi ingredienti freschi e ricette facili come:

  • Pane di Gofio, fatto con farina di mais o di grano tostato;
  • Papas arrugadas, patate piccole cucinate con la buccia;
  • Mojos, salse di solito piccanti ma proposte in diverse varietà;
  • Queso asado, formaggio alla griglia di solito servito con le mojos;
  • Churros de pescado, frittelle di pesce;
  • Rancho Canario, spaghetti in brodo con costolette di maiale;
  •  Chorizo Canario, salsicce tipiche delle Canarie.

Insomma non mancano nemmeno i piatti a base di carne e verdure se non vi piace il pesce, che potete trovare soprattutto nei ristoranti tipici dell’entroterra.

Come arrivare a Tenerife

Tenerife essendo un’isola si può raggiungere solo in aereo o in nave. Alcune navi da crociera passano a Tenerife e ci fanno tappa per farla visitare, ma esistono dalla Spagna dei traghetti che la raggiungono e anche dall’Italia, partono da Genova e Civitavecchia. Il costo dei biglietto varia in base a molti fattori, ma potete prenderlo in considerazione se avete tempo e soprattutto se volete portare la vostra macchina con voi; tenete presente che la durata del viaggio è tra le 18 e le 20 ore.

In aereo invece l’isola si raggiunge facilmente da moltissime città Europee o Italiane in poche ore. Inoltre se organizzato per tempo o con un last minute il costo del biglietto non è nemmeno troppo alto e non è difficile trovare aerei in quanto l’isola possiede ben 2 aeroporti. È molto importante una volta arrivati sapere come muovervi a Tenerife, se il vostro viaggio è lungo almeno una settimana il consiglio è di noleggiare un’auto per poter girare liberamente; se invece andate solo per qualche giorno probabilmente vi conviene dormire in una delle cittadine e muovervi con dei tour organizzati per i luoghi che volete visitare.

Eventi a Tenerife

L’isola di Tenerife è piena di vita in ogni stagione grazie al suo clima. È sempre possibile trovare cose da fare o eventi a cui partecipare, vediamo quali sono i principali.

Carnevale

Un evento molto famoso che si tiene in occasione del Carnevale tra Febbraio e Marzo, è la festa più importante dell’isola e si festeggia per 2 settimane intere. Vengono organizzati eventi tipici del carnevale come sfilate in costume e carri, ma anche molti altri intrattenimenti come concerti di musica sudamericana, spettacoli teatrali e di danza e concorsi di poesia; ogni anno deve essere rispettato un tema diverso.

La partecipazione all’evento è divisa in due fasi: la festa ufficiale, a cui partecipano artisti dai grandi nomi e intrattengono il pubblico, e la festa di strada a cui il pubblico partecipa direttamente ballando, cantando e mascherandosi ogni giorno in modo diverso. L’evento è per importanza il 3 al mondo dopo Rio e Venezia, attira ogni anno una folla di turisti, concentrati più che altro nella capitale, ed è meglio organizzarsi per tempo se si vuole partecipare.

Mueca

Il festival internazionale dell’arte di strada si tiene a Puerto de la Cruz nel mese di Maggio. Si tratta di un festival di arte così particolare che diventa unico nel suo genere attirando ogni anno una folla di curiosi e turisti. Comprende intrattenimenti di ogni genere, teatrali, poetici, danzanti e altri con al centro le arti da strada e le loro più fantasiose manifestazioni. Un festival da non perdere pieno di gioia e colori che coinvolge contemporaneamente diverse zone della città e dura 4 giorni e 4 notti.

Festa della Candelaria

La Candelaria ospita uno dei santuari più frequentati e importanti di tutta la Spagna: la Basilica della Vergine della Candelaria. Questa affaccia su una piazza che contiene le statue di tutti i capi Guanche, la popolazione che abitava l’arcipelago prima dell’arrivo degli spagnoli, che è già di per sé molto interessante da visitare.

La Basilica è imponente e si affaccia direttamente sull’Oceano in modo che la Madonnna possa proteggere tutte le isole. In occasione dei festeggiamenti il 2 di Febbraio si tiene una sfilata notturna per tutti i sentieri della candelaria, ogni fedele tiene una candela in mano mentre sfila recitando il rosario e per rendere il tutto ancora più magico le luci del centro storico vengono spente per risaltare le luci delle candele.

Corpus Christi

Un’altra festività religiosa che si tiene nella prima metà di Giugno di Domenica. Anche in Italia si festeggia disegnando con i fiori immagini religiose nelle strade e piazze. A Tenerife succede lo stesso, ma le immagini vengono disegnate con alcuni fiori e principalmente con la terra colorata ottenuta dal monte Teide.

La tradizione vuole che i disegni si facciano soltanto utilizzando le polveri naturali del vulcano che in effetti contengono praticamente tutti i colori, tranne l’azzurro. I disegni vengono fatti nel centro storico di La Orotava e alla fine della festa la processione percorre le strade passando sopra ai disegni.

Festival di musica

Molto importanti per la vita culturale l’isola sono i festival di musica classica e folkloristica che si tengono rispettivamente a Giugno e a Settembre. Attirano moltissimi amanti dei generi grazie ai concerti e discussioni sui temi organizzate.
Romerias: ogni cittadina e paese ha la sua Romeria o le sue; si tratta di feste tradizionali tipiche del luogo comparabili alle nostre sagre di paese. Per le più grandi si organizzano eventi e concerti, mentre le più piccole di solito ruotano intorno alle feste religiose e alle processioni e messe. C’è quasi sempre cibo e vino tipico disponibile da assaggiare.

Quando andare a Tenerife

Tenerife è un’isola di “eterna primavera”, il clima è quasi sempre mite e anche d’inverno normalmente le temperature non scendono al di sotto dei 15 gradi.

Il periodo autunno inverno è anche il periodo con più precipitazioni, ma si parla comunque di una media di giorni di pioggia parecchio inferiore alle maggiori città Europee. Un agente atmosferico sempre presente a Tenerife è il vento, quindi se progettate escursioni ricordate di portare una giacca a vento e in ogni stagione sempre la crema solare.

Cosa vedere nei dintorni di Tenerife

Tenerife è un’isola perciò non è facile esplorare i dintorni senza noleggiare una barca o comprare un tour guidato. In alcuni casi si può fare, ad esempio si possono raggiungere le isole più piccole delle Canarie intorno a Tenerife, come El Hierro, La Gomera e La Palma con escursioni e gite organizzate anche solo di 1 giorno. Queste tre isole sono piccole rispetto a Tenerife, ma una meta imperdibile per gli amanti della natura e degli animali, infatti le popolano diverse specie rare da osservare e i paesaggi sono immensi e bellissimi. Sono tutte isole comunque provviste di strutture per i turisti che contemporaneamente preservano il territorio e la fauna accogliendo le persone nel modo migliore possibile.

Se però volete visitare anche le altre isole maggiori servirà più tempo e non varrà la pena spostarsi solo per un giorno da Tenerife.

Potreste pensare di riservare due o tre giorni per vedere Lanzarote e godere delle sue meravigliose spiagge e la vita notturna, potete raggiungerla in un paio d’ore sia in aereo che in barca da Tenerife stessa.

Oppure potete scegliere Fuerteventura, la seconda isola per grandezza delle Canarie, che offre un bel po’ di territorio da esplorare oltre a spiagge e cittadine affascinanti e molte scuole per gli appassionati di surf e windsurf.

Dove dormire a Tenerife

Tenerife non manca di certo di strutture ricettive, di tutti i tipi, dagli hotel di lusso o extra lusso, ai bed and breakfast, agli ostelli, agli appartamenti in affitto per brevi periodi. Sta a voi decidere cosa preferite e soprattutto in che zona volete alloggiare.

A Tenerife senza una macchina non vi muoverete molto, specialmente se vi interessano i luoghi meno frequentati, ma potete sempre alloggiare nel centro delle città più grandi e organizzare tour giornalieri che vi portino negli altri luoghi. Altra opzione è quella di scegliere un alloggio comodo vicino ai mezzi pubblici (più che altro al porto). Oppure potete scegliere di alloggiare in un paesino decentrato e affittare la macchina per spostarvi comodamente in tutti i luoghi che volete raggiungere. In ogni caso il prezzo medio per notte è in linea con le maggiori capitali Europee.

Cosa non fare a Tenerife

Una elle cose da non fare se si intende esplorare l’isola all’avventura è andare impreparati. Portate sempre con voi scarpe adatte, giacche e cappelli, crema solare, un rimedio per le punture di insetto e quant’altro vi può essere utile. La natura dell’isola è bellissima, ma anche molto selvaggia nei luoghi non vicini ai centri abitati.

Ci sono alcuni luoghi chiusi al pubblico, nonostante non siano sbarrati, se deciderete di entrare e vi succedesse qualcosa la responsabilità sarebbe solo vostra. Un esempio è il Faro de Punta de Teno, luogo molto ricercato per la stupenda vista che si gode da lassù, ma assolutamente non attrezzato per il turismo e con la strada sbarrata e pericolante.

Se cercate un posto tipico, per mangiare bere o intrattenervi, puntate sui locali meno vistosi, meno belli all’apparenza; saranno sicuramente meno costosi e meno trappole per turisti rispetto agli altri.

Lascia un Commento

WordPress Video Lightbox