advertisement

Varenna, cosa fare e cosa vedere

Cosa vedere a Varenna
advertisement

Cosa vedere a Varenna? Cosa fare? Dove e cosa mangiare? Siete pronti per una gita fuori porta? Partiamo insieme per scoprire qualcosa in più su questo meraviglioso luogo.

Dove si trova Varenna

Varenna è un borgo della Lombardia, situato nella provincia di Lecco, con poco più di 700 abitanti. Raggiungerlo è semplicissimo, infatti tra le varie vie di collegamento, una delle più pittoresche è senza dubbio quella che attraversa il lago, ma anche se non si sceglie di procedere con il battello, si può comunque scegliere di fare un giro sul lago, consigliatissimo per ammirare tale bellezza.

Cosa vedere a Varenna

Ci sono tantissime cose da visitare a Varenna, chiese, monumenti, zone all’aperto, per grandi e piccini. Il cuore pulsante del borgo è la sua piazza centrale, sulla quale si affaccia la Chiesa di San Giorgio, monumento antichissimo e bellissimo, Percorrendo le viuzze che si diramano dal centro storico di Varenna, arriviamo a ridosso del lago e rimaniamo affascinati da Villa Monastero, poi possiamo trovare la passeggiata degli innamorati; per i bambini ci sono molte attività come il trekking, la caccia al tesoro di Varenna, “l’assalto” al castello di Vezio.

Villa Monastero

Visitare Villa Monastero deve essere una delle priorità in quanto è una struttura bellissima e rappresenta una delle attività principali. Suggestivo complesso architettonico del ‘500, un tempo fu convento di monache cistercensi.

L’antica villa è stata trasformata in una casa-museo, famosa per i suoi giardini botanici, che offrono un percorso di 2 Km, con diverse piante esotiche che attirano i visitatori. Il giardino di villa Monastero, si sviluppa lungo il fronte lago che va da Varenna a Fiumelatte.

Passeggiata degli innamorati

La passeggiata degli innamorati è un’altra importante meta da non perdere assolutamente a Varenna. Si tratta di una breve passerella di metallo ad arco, ricoperta di piante rampicanti che, nei periodi caldi, si trasforma in un mix di colori e di odori.

La struttura è fissata nella roccia, ed è a strapiombo sul lago, conduce sino all’imbarcadero. Da qui, il paesaggio offerto dal piccolo borgo è splendido, e alle sue spalle possiamo ammirare anche il Castello di Vezio. Il nome richiama la bellezza e romanticismo del panorama, ma anche l’intimità che abbraccia magari due innamorati che passeggiano lungo questa passerella.

 Il castello di Vezio e la sorgente del Fiumelatte

Il castello di Vezio è uno dei luoghi magici dove ammirare tutto il panorama del lago di Como. È costituito da una struttura che comprende una cortina irregolarmente pentagonale, con al centro un mastio quadrato, durante il Medioevo il destino del castello è legato a quello di Varenna, a cui era collegato da due lunghe braccia di mura, che la cingevano fino al lago e proprio nel castello trovavano rifugio gli abitanti durante gli assalti comaschi nel basso medioevo.

Da qualche anno è sede di una falconeria con un centro di cura e addestramento di rapaci e con questa iniziativa si possono ammirare, in diverse ore della giornata i voli spettacolari di rapaci guidati da falconieri vestiti con abiti d’epoca.
Nella torre del castello di Vezio è stata inoltre realizzata un’esposizione permanente sui vari esemplari di Lariosauro ritrovati nei dintorni di Perledo e sul Lago di Como. Il castello dal 1° Marzo al 1° novembre è aperto tutti i giorni, ma dal 2 novembre a marzo solo le domeniche di bel tempo.

A 250 m dal lago c’è la sorgente del Fiumelatte. va annoverato tra i più brevi corsi d’acqua d’Italia con i soli 250 m. Le sue fragorose acque sono così spumeggianti da conferirgli un incredibile color bianco-latte, fenomeno da cui trae appunto il proprio nome. È un torrente temporaneo: compare rapidamente verso fine marzo per poi scomparire ad ottobre.

Bellagio

Vicino Varenna si trova Bellagio. Considerato “la perla del lago di Como”, si trova alla punta del Triangolo Lariano, da cui partono i due bracci del lago. Qui si trova la Basilica di S. Giacomo coi suoi bei mosaici e la vicina torre di difesa medievale. Percorrendo Via Garibaldi, si arriva alla Villa Serbelloni, i cui giardini curati sono accessibili ai turisti. La villa è stata costruita sui resti di un antico castello e oggi appartiene alla Fondazione Rockfeller di New York che ne ha fatto un centro di convegni.

Cosa fare a Varenna

Oltre ad essere circondata da tante meraviglie a Varenna si possono fare anche tante altre attività. Innanzitutto andare al centro storico, partecipare agli eventi che organizzano, come eventi di musica, arte e sport come il trekking. Poi si può andare al lago, dove una passeggiata è d’obbligo. Il lungolago è un susseguirsi di portici e ristorantini che offrono delle panoramiche terrazze che guardano la sponda opposta del lago e le celebri Menaggio e Bellagio.

Cosa fare con i bambini a Varenna

Per chi ha dei bimbi, può trovare tantissime attività da fare insieme a loro. Ci sono molti parco giochi, ed eventi che vengono organizzati in questi luoghi, sport, come il famosissimo trekking, si possono intraprendere i vari sentieri pieni di giardini dove i bimbi possono godere del bellissimo panorama, prendere un buon gelato lungo la strada e visitare la chiesa di S. Giorgio dove organizzano molti concerti di musica.

Cosa mangiare a Varenna

Per chi è di buon appetito non può assolutamente rinunciare ai buonissimi piatti da gustare a Varenna come il pesce di Lago in salsa verde, Mussultin o Missoltini, il Lavarello in Carpione, il Risotto con Pesce Persico, le Fritture di Alborelle, la Carne bovina, suina e selvaggina, la Polenta e la Torta Miascia e Paradell.

Come arrivare a Varenna

A Varenna ci si può arrivare come più si preferisce. Con il treno è forse la soluzione più pratica, provenendo da Milano la linea costeggia la SS 36, e la stazione di Varenna-Esino si trova a circa 30 minuti di distanza da Lecco; provenendo da Tirano la linea costeggia la SS 38 fino a Colico, e poi prosegue lungo la tratta della SS 36. Un’altra alternativa sarebbe l’auto, o la moto, ma molto difficile è il parcheggio. Infatti è consigliato lasciare l’auto prima di entrare nel pieno borgo di Varenna e fare una bella passeggiata a piedi o trovare un buon parcheggio.

Eventi a Varenna

Ci sono molti eventi a Varenna, come eventi di musica, sport e arte. Ci sono eventi al parco giochi per bambini, trekking, e altri sport, sagre, concerti e spettacoli, mostre d’arte e mercatini soprattutto nel periodo natalizio.

Quando andare a Varenna

Varenna è un luogo spettacolare e si può andare praticamente sempre, ma per evitare di trovare qualche struttura chiusa, e per godersi al massimo il fascino del lago, il periodo migliore per visitare Varenna è sicuramente la primavera, quando si può approfittare del clima tiepido per fare delle panoramiche passeggiate godendo il verde e lussureggiante paesaggio circostante.

Cosa vedere nei dintorni di Varenna

Ci sono tante altre attrazioni nei dintorni di Varenna da visitare. Per i ciclisti e non, c’è il colle del Ghisallo, poi troviamo il monte Grona, la chiesa di S. Alessandro, il parco di villa del Balbianello, i giardini di villa Melzi d’Eril, Bellagio, Ossuccio, Parco di villa Monastero, ecc…

Dove dormire a Varenna

Ci sono molti Hotel e molti B&B in quella zona dove poter alloggiare, o se non proprio disponibili a Varenna, li si possono trovare in posti limitrofi. Piccoli sono i prezzi, infatti partiamo da una cifra di 100 euro circa, alcuni anche meno per una notte, fino ad arrivare a prezzi più alti per chi desidera più confort.

Cosa non fare a Varenna

Varenna è una bellissima città e non ci sono particolari cose sconsigliate da fare. Molti turisti si fermano a fare il bagno all’Imbarcadero, alla foce dell’Esino, ma visto il frequente passaggio di imbarcazioni e traghetti è sconsigliato, può essere molto pericoloso. Sempre all’Imbarcadero, per chi vuole godersi il sole, c’è il Lido di Olivedo, dove però non è possibile fare il bagno.

Lascia un Commento

WordPress Video Lightbox